IST

DELLE INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMISSIBILI di Stefi Pastori Gloss

Per creare valore in chi legge quest’opera, riporto la seconda e-mail che scrissi ad una nota luminare, la quale desidera rimanere anonima. Pertanto, userò per lei lo pseudonimo di dr.ssa Ghiandi. Buongiorno dr.ssa Ghiandi, ci legge in Cc il dr. Ayzad che ha redatto paladina dell’eros liberato (link alla prefazione) Vorrei dar seguito al nostro precedente colloquio, in cui le manifestai la profonda motivazione per la prevenzione. So che è rimasta impressionata dai racconti di Patrizia Panajia. Tra questi, c’è la descrizione di un cosiddetto threesome LA REGINA DEGLI UCCELLI, ovvero un rapporto sessuale a tre, molto diffuso, richiesta esplicitata con facilità nei siti di dating. Vorrei farle notare che l'accento è stato posto sulla facilità di trasmissione delle MTS, o, come si preferisce denominarle oggi, IST. * Quando l'ho raggiunta qualche giorno fa nella sua sede milanese, armata della convinzione che le IST fossero ad esclusivo appannaggio di omosessuali o tossicodipendenti, ho notato quante persone e di che genere La stesse attendendo. Sebbene non mi sia soffermata a lungo nel guardarle per educazione e rispetto, penso di non sbagliare nell'aver rilevato quasi esclusivamente coppie eterosessuali tra i trenta e i quanrant’anni. Posso solo immaginare che il motivo della loro presenza nella sua saletta d'aspetto fosse legato ad una qualche IST e che dunque l’appannaggio si fosse fondamentalmente modificato e che, di conseguenza, avrei dovuto aggiornare le mie convinzioni. Queste osservazioni mi hanno confortata nel credere che la mia e quella di Patrizia Panajia sia una lotta giusta e adeguata ai tempi. A questi che sono i tempi di “amore liquido” alla Baumann, di sesso facile, a portata di app, ovvero di smartphone, con siti per incontri che incitano al tradimento e a perversioni sessuali inimmaginabili per la più parte delle persone a modo. A tempi di sessualità non sufficientemente tutelata. A mancanza di informazione e formazione corretta tra i giovani e meno giovani. Se è vero che le infezioni sessualmente trasmesse sono attualmente nel mondo tra le prime cause di malattia nella fascia di età tra i quindici e i quarantaquattro anni, allora urge anche questo diario porcello. Perciò, La prego di considerare favorevolmente l'opportunità che viene offerta anche alla Sua, di lotta. So che è ben poca cosa rispetto agli studi del Suo Staff, ma fosse anche solo una goccia nel mare, quello che abbiamo scritto Patrizia Panajia ed io è divertimento e informazione corretta finalizzata a creare valore. Se, come immagino, non avesse intenzione di apparire, almeno ci usi la gentilezza di indicare quale sito fornisca informazione corretta e autorevole, grazie. Con immensa stima per la Sua ricerca, Stefi Pastori Gloss *IST: Qualche giorno dopo, la luminare per la prevenzione delle IST ci segnalò questo sito, dal quale abbiamo tratto le principali linee guida di cui abbiamo disseminato i racconti di Patrizia Panajia. Ve lo riportiamo qui, a vostro uso e consumo: http://www.siu.it/files/uploads/Linee%20guida/2012/Linee%20guida%20-%20infezioni%20sessualmente%20trasmesse.pdf (ultimo accesso: 27 gennaio 2018) Consultate anche il portale del Ministero della Salute: http://www.salute.gov.it/portale/donna/dettaglioContenutiDonna.jsp?lingua=italiano&id=4471&area=Salute%20donna&menu=patologie (ultimo aggiornamento: 27 settembre 2017)